L'urlo dell'Orso a Frosolone

Nell'incantevole scenario del bosco di Frosolone, fra faggi centenari e prati incantati, un urlo lacerante ha spezzato, domenica pomeriggio, la quiete facendo rabbrividire mucche scampanellanti, cavalli placidi, ed umani in festa sull'erba alle prese con grosse bistecche fiorentine e carne argentina: un grosso, brutto orso peloso uscendo dalla foresta e portando scompiglio fra la gente, ha attirato l'attenzione dei numerosi turisti-spettatori che affollavano il pratone antistante il ristorante dei fratelli De Maria. Anzi, disinteressandosi di tutti, si infilato proprio nei locali della Tana dell'Orso, forse attratto proprio dal nome o dalla mole dei proprietari......Naturalmente si trattava di una pantomima, la "Ballata dell'Orso" di Pierluigi Giorgio, voluta l proprio dall'ospitalissimo Luigi che gi l'aveva potuta ammirare a Jelsi, a Carnevale; alla fine gli stato donato un modello di traglia offertogli dal Nuovo Comitato S. Anna e lui, commosso e instancabile, ha ricambiato con abbondante cibo per oltre un'ottantina di persone. Ma centinaia erano gli spettatori che da giorni affollano il luogo grazie alle attrattive in cartellone organizzate dalla "Tana" e tantissimi quelli di Jelsi che avevano seguito gli "attori", approfittando della bella giornata di sole per una scampagnata e che hanno in mattinata affollato i vicoli del borgo per l'acquisto di coltelli e caciocavalli. Grazie Luigi da quelli di Jelsi per il tuo grande cuore!

 

.